Museo della Mafia

ABUSO EDILIZIO
ILLEGAL BUILDINGS

Museo della Mafia: Abuso edilizio

La Sala dell’Abuso Edilizio è simbolicamente rappresentata dalla mummia di un morto ammazzato incastonato da un pilone di cemento. Il triste corridoio divide le immagini del paesaggio siciliano prima e dopo il “sacco di Palermo”, espressione utilizzata per descrivere la dissennata e abnorme espansione edilizia voluta dalla mafia che dagli anni '50 ha violentato e deturpato la città cancellando e distruggendo diverse ville Liberty, oltre ad altri innumerevoli luoghi patrimonio dell’umanità.

 

The symbol of this room is a mummified corpse trapped in wet cement. Inside, an alley splits pictures taken before and after the “Sack of Palermo”, referring to the huge city expansion ordered by mafia from the 1950s on. Illegal buildings have destroyed several Liberty-style villas and many other World Heritage Sites.